Come si chiude una partita IVA

Come si chiude una partita IVA

Chiudere partita iva con debiti rappresenta una questione di particolare rilievo nel caso in cui si vuole cessare la propria attività lavorativa. Ebbene, i liberi professionisti ed in generale gli imprenditori quando vogliono cessare ovvero porre fine alla loro attività lavorativa e professionale devono necessariamente procedere alla chiusura della partita iva. La procedura per chiudere la partita iva con debiti diversamente da quanto molto spesso si pensa è particolarmente semplice e rapida. Ebbene così come avviene per aprire una partita iva anche per quanto concerne la chiusura quest’ultima deve essere operata dall’imprenditore o dal libero professionista attraverso appositi moduli reperibili presso l’Agenzia delle Entrate.

Secondo quanto previsto dalla normativa vigente questi ultimi devono necessariamente essere spediti entro e non oltre 30 giorni dall’avvenuta cessazione dell’attività lavorativa. Il libero professionista ha la possibilità di poter operare una scelta con riferimento a tale operazione. Ebbene una prima soluzione è rappresentata dal procedere a consegnare personalmente i moduli relativi alla chiusura della partita iva in duplice copia presso una delle sedi dell’Agenzia delle Entrate presenti all’interno del nostro territorio. Il libero professionista può inoltre scegliere di procedere all’invio della suddetta modulistica attraverso una apposita raccomandata allegando il proprio documento d’identità.

Infine il libero professionista può decidere di inviare la modulistica in questione debitamente compilata online attraverso la trasmissione telematica al sito ufficiale della Agenzia delle Entrate. Per poter chiudere la partita iva la legge richiede inoltre che il libero professionista una volta inviata la modulistica alla Agenzia delle Entrate comunichi la chiusura della partita iva anche alla gestione previdenziale alla quale quest’ultimo appartiene, tra le suddette si possono citare ad esempio l’INPS o Inarcassa così da chiudere partita iva con debiti. Per quanto concerne la chiusura della partita iva occorre precisare inoltre che la nostra normativa consente di poter chiudere partita iva con debiti. Ciò significa che il libero professionista può chiudere la partita iva pur avendo quest’ultimo dei debiti non saldati con uno o più creditori. A tal proposito occorre precisare che la cessazione attività ditta individuale non incide sul rapporto di debito che il libero professionista presenta nei confronti dei creditori i quali dunque nonostante la cessazione attività ditta individuale sono assolutamente legittimati a esigere il loro credito.

Cessazione attività ditta individuale

Secondo quanto stabilito dalla nostra normativa tutte le ditte individuali sono obbligate ad essere iscritte in un apposito registro tenuto presso la Camera di Commercio o in un apposito repertorio amministrativo. Per quanto concerne la chiusura della partita iva relativamente ad una ditta individuale quest’ultima è tenuta a comunicare attraverso una dichiarazione scritta l’avvenuta chiusura della partita iva alla Camera di Commercio. Tale dichiarazione non solo notifica alla Camera di Commercio la chiusura della partita iva ma altresì determina la cessazione ditta individuale della posizione Inps ed Inail.

Uno dei quesiti più importanti in questo contesto è rappresentato dalla domanda relativa al quanto costa chiudere una ditta individuale, ovvero quali spese deve sostenere una ditta individuale per poter effettivamente chiudere una partita iva. In sostanza occorre aver chiara la questione relativa alla chiusura ditta individuale costi. Occorre precisare che le uniche spese che si devono sostenere verso la cessazione ditta individuale con debiti sono relative ai moduli che devono necessariamente essere inviati alla Camera di Commercio. Tali costi per chiudere una ditta individuale con debiti consistono in sostanza in circa 18 euro di diritti e circa 17.50 euro per la relativa marca da bollo. Ora si sa quindi quanto costa chiudere una ditta individuale.

La nostra normativa delinea inoltre la questione relativa alla quanto costa chiudere una ditta individuale con debiti. Ebbene, la legge si preoccupa di disciplinare la chiusura ditta individuale con debiti prevedendo dunque la possibilità di poter cessare la propria attività lavorativa, la propria ditta individuale anche nel caso in cui vi sono dei debiti non saldati. Ebbene la legge prevede una semplice procedura che consente di chiudere una ditta individuale con debiti, così da conoscere la chiusura ditta individuale costi. A tal proposito il titolare della ditta individuale deve procedere alla chiusura dei conti, alla chiusura ditta individuale costi seguendo l’apposita procedura stabilita dalla legge, alla cancellazione dal registro delle imprese ed infine alla chiusura delle proprie posizioni previdenziali o assicurative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *