App incontro: cosa c'è da sapere per usarle al meglio

App incontro: cosa c’è da sapere per usarle al meglio

Incontrare persone interessanti e stimolanti può essere molto complesso al giorno d’oggi: questo scenario, reso ancora più difficile dalla pandemia che ha limitato le occasioni di interazioni sociali, può essere contrastato grazie alle opportunità offerte dalla tecnologia, in particolar modo dalle applicazioni per conoscere persone. Grazie alla profilazione sempre più precisa degli interessi, queste piattaforme possono aiutare a trovare persone compatibili. All’interno di questo approfondimento vedremo alcune delle migliori app per incontri, nonché le più diffuse.

App d’incontro: quali sono le più utilizzate

Tra le app per conoscere persone, Tinder è di gran lunga la più conosciuta e amata dagli utenti. Per tutti coloro che sono relativamente nuovi nel mondo dell’online dating, rappresenta la porta d’accesso principale. Il suo punto di forza sta proprio nella notorietà della quale gode. Essendo così conosciuta, quest’applicazione è molto popolare e vanta un gran numero di utenti. Di fatto, se l’obiettivo è quello di conoscere persone nuove e organizzare appuntamenti nella vita reale, le possibilità di avere successo aumentano quando il bacino di utenza è molto vasto. Gli elementi più amati di Tinder sono i profili piuttosto brevi: le piccole bio, infatti, sono studiate per consentire di prendere decisioni rapidamente. I profili succinti presentano però anche degli svantaggi, poiché rendono più difficile capire cosa stanno cercando davvero le persone, portando più facilmente a incomprensioni al momento dell’incontro nella vita reale. Tra le applicazioni chat gratis più interessanti a essersi fatte largo nel mercato, cercando di insidiare la notevole diffusione di Tinder troviamo Once, la cui particolarità è quella di concentrare in un solo annuncio al giorno l’esperienza utente. Quest’applicazione di incontri per single gratis è sicuramente indicata per coloro che non vogliono sprecare troppo tempo consultando i tanti profili compatibili su Tinder, un aspetto che spesso scoraggia. L’indecisione di fronte all’eccessiva disponibilità di scelta è un meccanismo con il quale molti utenti sono familiari, mentre il senso di urgenza e la paura di sprecare un’occasione possono portare a un maggior tasso di successo su Once.

App di incontro: i concetti più originali

Tra le app per conoscere gente più particolari troviamo Happn, una piattaforma che mette i propri iscritti in contatto con persone che in un dato momento si trovano fisicamente nelle vicinanze. Si tratta di un’idea che vanta un potenziale interessante, la cui utilità è maggiore per tutte le persone che preferiscono incontrare qualcuno in modo più naturale. Tuttavia, va notato che la funzionalità di geo-localizzazione, cruciale per il funzionamento dell’app stessa, andrebbe migliorato. Ad ogni modo, risolti gli aspetti tecnici che ne rendevano farraginoso l’utilizzo, almeno in prima battuta, è valida per chi sta cercando di conoscere persone vicine. In realtà, dato che Tinder mostra già la distanza tra gli utenti, quest’app per incontrare persone sembra indicata più che altro per quanti preferiscono non usare la piattaforma più diffusa e, per certi versi, confusionaria. Un’altra chat per incontrare persone dal concetto sicuramente innovativo è Bumble, che riprende anch’essa la struttura base di Tinder, ma ne rovescia completamente il paradigma a favore della donna. Bumble permette alle iscritte di genere femminile di inviare una richiesta di contatto e, qualora il destinatario non dovesse rispondere entro ventiquattr’ore, perderebbe l’occasione per il match. Il limite di tempo è pensato per favorire il contatto, creando un senso di urgenza, che alcune persone apprezzano. Tuttavia, se si tende piuttosto a valutare con maggiore attenzione le varie opportunità, Bumble potrebbe non essere adatto. Bumble è dotata anche di una funzione specifica per trovare amici, promuovendo dunque incontri non a scopo sentimentale. Si tratta di un valido strumento anche per quanti sono più timidi e preferiscono prendere le cose con calma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *