Breaking News

Motion Design as it should be done

Method Design ci insegna come un reel dovrebbe essere

Ci sono cose per cui le parole sono inutili, ma mi dispiace,  questo non è un post strappalacrime sui fatti di Orlando, per quelli non credo sia necessario aggiungere altro.

Ti ritrovi un mattino a girovagare come uno zombie su internet.

E’ il tuo giorno libero e tutto è macchiato da un fatto di cronaca spietato che chiama a raccolta le più disparate opinioni (anche quelle di cui non hai affatto bisogno), salti da un diario all’altro di Facebook, pieno di epitaffi, bandiere colorate e post al vetriolo, poi all’improvviso una visione; qualcosa di altrettanto colorato, tanto da rischiare di passare inosservato in un giorno del genere, eppure ti fermi perché la Bellezza è così, quando passa ti devi fermare a guardare questo…

E così trovi questo capolavoro targato Method Studios, questo schiaffo al motion design del 2016, questo video che ti lascia a bocca aperta ed è come se volesse dirti “è così che si fa”, semplicemente senza spiegarne i come e i dove.

Method Design viene sfruttata dalla compagnia di produzione RSA e crea questo straordinario reel per AICP al MoMA. Citando la descrizione “Method Design wanted to create an entertaining piece of design that encapsulates the innovative and prolific nature of this industry. Our aim was to showcase the AICP sponsors as various dancing avatars which playfully reference the visual effects used throughout production. Motion capture, procedural animation and dynamic simulations combine to create a milieu of iconic pop dance moves that become an explosion of colorful fur, feathers, particles and more.”

La musica scelta, il lavoro di contrasto, l’incredibile maestria nel dominare l’arte dell’animazione, il concept e la studiata casualità delle ripetizioni fanno si che non si riesca distogliere lo sguardo e si continui a rivedere il video infinite volte trovando ogni volta nuovi particolari e nuovi elementi che ti fanno saltare dalla sedia.

Ti ritrovi a pensare a quanto gli esseri umani rappresentino il concetto di ossimoro per eccellenza: sono in grado di produrre l’orrore più atroce e insensato e allo stesso modo di utilizzare l’assurdo per creare qualcosa che è al limite del più dolce incantesimo.

Chi decide di fare fuoco su una folla inerme ha le stesse identiche potenzialità di chi crea un reel del genere.

La differenza risiede nell’utilizzo che si sceglie di fare delle proprie capacità.

Io concludo la mia giornata godendomi ogni colore, suono, linea di questa irriverente opera d’arte pensando a tutto il brutto che c’è nel mondo e sperando che ci sia ancora qualcuno in grado di evitarlo.

Valentina Petrelli
Informazioni su Valentina Petrelli (16 Articoli)
Dal 1983 fiera di essere un sagittario, di tagliarsi con la carta, di farsi paladina degli iPhone caduti in piscina e di cavalcare un unicorno.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Scrivi un commento