Breaking News

Space Oddity, la canzone di David Bowie illustrata da Andrew Kolb

Andrew Kolb ha realizzato Space Book, una versione illustrata di Space Oddity animata di recente da Andrew Ruttan

L’esibizione di Lady Gaga in omaggio a David Bowie ai Grammy Award 2016 mi ha riportato indietro nel tempo facendomi ricordare Space Book, lavoro di Andrew Kolb svolto su una delle hit del Duca Bianco: Space Oddity. Nel 2011 l’illustratore canadese decide infatti di realizzare una versione illustrata della nota canzone dell’omonimo album utilizzando uno stile cartoonesco e riproponendo, pagina dopo pagina, il dramma del Maggiore Tom in maniera intelligente e creativa.

Kolb 6

Sfruttando una linea molto semplice e fortemente legata a quella dei cartoni animati per i più piccoli, Andrew Kolb ci trasporta subito all’interno dell’avventura del protagonista all’insegna dell’ottimismo, per poi svelare il terribile epilogo creando un netto contrasto tra le espressioni e le azioni dei personaggi nelle pagine iniziali e in quelle finali.

Nonostante queste illustrazioni di Space Oddity non siano state pubblicate da nessun editore, il lavoro di Andrew Kolb ha recentemente avuto seconda vita grazie all’intervento di Andrew Ruttan, che, dopo aver chiesto il permesso allo stesso autore, ha animato Space Book, trasformandolo in un  video emozionante e dal forte impatto visivo grazie anche all’inserimento della performance sonora dello stesso Bowie.

Qui di seguito potete ammirare il lavoro dei due creativi. Buona visione!

Kolb 1

Kolb 2

Kolb 3

Kolb 4

Kolb 5

Kolb 7

Ilaria Mencarelli
Informazioni su Ilaria Mencarelli (389 Articoli)
Classe 1988, marchigiana d’origine e milanese d'adozione, insegue da qualche anno la laurea specialistica in Scienze della Terra a Milano, che la porterà ad essere geologa a tutti gli effetti. Dal 2013 decide che vuole di più e incomincia a scrivere: prima raccontini liberi sul suo blog, poi articoli e recensioni. Ama tutto ciò che è arte e ha un debole per i fumetti.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Scrivi un commento