Star Wars VII: il risveglio di una nuova generazione

Ho avuto la fortuna/possibilità di vedere il nuovo Star Wars in anteprima, non starò qui a raccontarvi o svelarvi la trama, a quello ci penserà qualche zelante simpaticone che non sa come farsi notare e non sarò io a raccontarvi qualcosa di spoileroso per mettermi in luce e fare il figo con gli amici del bar facebook (come i cosidetti ‘morti di fama‘) ma vorrei raccontarvi di come la Disney e l’industria che ruota intorno al mondo creato da Lucas, ha trovato il modo di guardare avanti e raccontare una storia a nuove generazioni ricodificando il già visto, il già vissuto.

Risveglio

Risveglio

Il Risveglio della Forza è un film di rilancio e prospettiva, un film che strizza l’occhio a tutti quelli che (come me) erano al cinema nel 1977 a vedere un semplice ‘Guerre Stellari‘ senza sapere cosa sarebbe diventato, quelli che ancora chiamano il cattivo Lord Fenner perchè il nome originale di ‘Vader‘ era troppo simile al water (quello del gabinetto) e quindi non era carino e andava modificato.

Il Risveglio della Forza traccia una linea netta tra due generazioni, chiude il ciclo del Ritorno delle Jedi e ne apre uno completamente nuovo per le generazioni future. Il film in pratica ricalca lo schema del quarto episodio fino quasi a sembrare un remake/reboot, c’è il bene, il male, ci sono nuovo personaggi che si integrano alla perfezione con il già visto, ci sono nuovi robot destinati a creare miliardi di giocattoli e scaldare il cuore dei più piccoli, ci sono nuovi cattivi e ci sono rimandi (non fondamentali) agli episodi precedenti.

star-wars

Di fatto questo capitolo VII può sembrare una cover ben eseguita di alcune parti degli episodi precedenti rimescolate ad arte. Ti piaceva la cantina/bar dove Luke e Han si bevevano una cosa? La (ri)troverai sotto altre forme. Ti piacevano le lunghe passeggiate di Luke contro sole al tramento nel deserto? La (ri)troverai sotto altra forma. Ti piaceva la verde boscaglia di Endor? La (ri)troverai sotto altra forma. Alcuni detesteranno questa cosa, questo continuo rimando, questo strizzare l’occhio in continuazione alle aspettative. Ho letto di ‘pompini‘ ai fans, di pistole virtuali puntate alla testa degli sceneggiatori mentre veniva scritta la storia.

A volte, leggendo le critiche e le recensioni su questa pelliccola, credo si perda di vista il quadro generale, si pensa molto (troppo) ad analizzare il dettaglio, il particolare, si fanno le pulci a tutto quanto perdendo di vista il risultato complessivo.

Mi è piaciuto? Si! Mi è piaciuto parecchio.

Era un film difficile da fare, un film che già al solo annuncio ha creato enormi aspettattive. Ovviamente non potevano accontentare tutti e tutto (cosa ormai impossibile per chiunque), quindi hanno pensato alla cosa più semplice e più ovvia (ma non facile) da fare: un film che ci regala un mondo e nuovi protagonisti che prendono il testimone da quelli vecchi.

star-wars-il-risveglio-della-forza-nuove-foto-niente-nuovo-trailer-al-d23-v2-234826-1280x720

A livello di regia Abrams si perde (forse) qualcosa nel finale, personalmente avrei preferito maggiore epica, di quella che ti fa uscire dal cinema eccitato e potente. Ultima cosa, prima di vederlo cercate di dimenticare i paesaggi incredibili dei primi tre episodi (I, II e III), dimenticate i tanti (troppi?) luoghi e pianeti inesistenti se non nella computer grafica creati postumi da Lucas. Nel ‘Risveglio‘ c’è tanto analogico, c’è deserto, alberi, boschi, corridoii spaziali, astronavi, esplosioni e nessun pupazzo alla Jar Jar Bings (o come cavolo si scrive) e questo è un ottimo risultato.

Star-Wars-The-Force-Awakens-Vanity-Fair-John-Boyega-Daisy-Ridley-Harrison-Ford

JJ-Abrams-Star-Wars-Force-Awakens-set

E’ un film che piacerà in grandissima parte, che incasserrà tantissimo e che verrà massacrato da qualche super fans nerd che avrebbe voluto forse più coraggio nella storia dimenticando che questo è il primo episodio di una nuova triologia, dove i nuovi protagonisti vengono di fatto presentati e (secondo me) non puoi osare più di tanto in un film del genere, lo faranno di sicuro nei prossimi capitoli, quando il cattivo sarà più cattivo, dove l’eterna lotta tra bene e male si sposterà in mondi nuovi e fantastici e tutto sembrerà bello e nuovo (ma verrà sempre criticato).

Un ultimo consiglio: andate a vederlo, rilassatevi e uscirete felici. Buona visione.

558848

 

 

 

Paolo

Paolo "Ottokin" Campana

Paolo "Ottokin" Campana. Founder di Bloggokin. A volte grafico. A volte blogger. Giro, vedo gente, mangio cose.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento