L’arte psichedelica di Leif Podhajsky

Cosa unisce Grimes, Bonobo, Of Monsters and Men e Lykke Li? Vi siete mai accorti delle stesse forme inaspettate e magiche presenti in alcune copertine dei loro album?

© Leif Podhajsky/Bonobo - 'First Fires'
© Leif Podhajsky/Bonobo – ‘First Fires’

Colori liquidi e visioni grafiche: il loro autore è Leif Podhajsky, graphic designer e art director australiano molto legato all’arte astratta che negli ultimi anni ha collaborato con marchi e aziende tra cui Nike, la rivista Wired e Smart Car, e realizzato copertine per album indimenticabili che si connettono fluidamente alla sua inclinazione per l’esperienza psichedelica; con il suo lavoro prova a riconnettere lo spettattore/ascoltatore al mondo della natura ripresentato in simmetrie inaspettate governate dalla musica e da ciò che riesce a suscitare.

I suoi lavori sono riconoscibili, contemporanei, mistici, e non a caso la musica che interpreta con la sua creatività è unica e ricercata come le sue ispirazioni. Potete seguirlo su Instagram e Facebook!

Qui sotto una galleria di alcune delle sue cover, da guardare con un sottofondo speciale

 

© Leif Podhajsky/ Of Monsters and Men
© Leif Podhajsky/ Of Monsters and Men

 

© Leif Podhajsky/Lykke Li
© Leif Podhajsky/Lykke Li

 

© Leif Podhajsky/Tame Impala - 'Apocalypse Dreams'
© Leif Podhajsky/Tame Impala – ‘Apocalypse Dreams’

 

© Leif Podhajsky/Lykke Li - 'Wounded Rhymes'
© Leif Podhajsky/Lykke Li – ‘Wounded Rhymes’

 

© Leif Podhajsky/Tame Impala - 'Innerspeaker'
© Leif Podhajsky/Tame Impala – ‘Innerspeaker’

 

© Leif Podhajsky/The Vines
© Leif Podhajsky/The Vines
Silvia Pezzopane

Silvia Pezzopane

Scrittrice freelance e costumista per vocazione, appassionata di cinema, arte, musica. Con una laurea in Arti e Scienze dello Spettacolo e un paio di sogni nel cassetto, crede irrimediabilmente che la sua vita sia un film..

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento