Breaking News

Gli archetipi vintage di Daniel Galieote

Daniel Galieote realizza splendidi quadri in cui analizza la natura umana alla ricerca di tematiche universali e archetipi

Daniel Galieote è nato e cresciuto a Los Angeles dove, dopo aver conseguito diplora e laurea rispettivamente all’Art Center College of Design, al California Institute of the Arts  e alla California State University Northridge, haa lavorato in studio per circa vent’anni. Per molti anni è stato insegnante di disegno e pittura al Pasadena’s Art e al Disney Animation Studios, dove ha lavorato come animatore per diverso tempo (Il Re Leone, Il Gobbo di Notre-Dame, Il Pianeta del tesoro e molti altri), divenendo uno dei top artist della scuderia. 

Grazie al suo incredibile talento, l’artista realizza dei quadri che rappresentano  la quotidianità nell’America degli anni ’30 e ’40, soffermandosi nel dettaglio sui volti dei suoi soggetti e sui loro abiti vintage. Il suo lavoro, ispirato ai veri pittori di quei tempi, si prefissa il compito di ricercare temi universali e senza tempo che permettano di trattare la natura umana discostandosi dalla classica operazione nostalgia molto in voga nei nostri tempi. Ne sono un esempio le sue donne, enigmatiche, spesso armate, ma al contempo ammaglianti e dall’abbigliamento ricercato quasi a volerci proporre una visione suadente della violenza.

Qui di seguito trovate una ricca gallery dei suoi dipinti. Buona visione!

Galieote 2

Galieote 3

Galieote 4

Galieote 6

Galieote 7

Galieote 8

Galieote 9

Galieote 10

galieote 11

Galieote 13

galieote 14

galieote 15

Galieote 16
galieote 17

Fonte: Fubiz

Ilaria Mencarelli
Informazioni su Ilaria Mencarelli (399 Articoli)
Classe 1988, marchigiana d’origine e milanese d'adozione, insegue da qualche anno la laurea specialistica in Scienze della Terra a Milano, che la porterà ad essere geologa a tutti gli effetti. Dal 2013 decide che vuole di più e incomincia a scrivere: prima raccontini liberi sul suo blog, poi articoli e recensioni. Ama tutto ciò che è arte e ha un debole per i fumetti.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Scrivi un commento