Le frasi da non dire mai a un designer

Quando ero in terza media scrissi il solito tema “cosa vuoi fare da grande” con la più curiosa delle frasi della mia classe: “il grafico pubblicitario“. L’anno scolastico successivo ero all’Istituto d’Arte sezione grafica. Oggi con alterne fortune si può dire che faccio il grafico. Contento? Soddisfatto? No! Poco e niente.

Malgrado lavoro abbastanza e mi tolgo anche le mie piccole soddisfazioni lavorative, mi trovo sempre più spesso davanti ad una serie di problematiche lavorative davvero imbarazzanti. Credo che tutto provenga dall’ignoranza e dalla poca fiducia che il “mondo” lavorative riservi al grafico e al designer, quelli che nel tempo sono divenuti luoghi comuni, in realtà sono tutti (ma proprio tutti) veri.

NonDirloalDesigner-Bloggokin

Ci sono frasi che fanno rabbrividire i designer di tutto il mondo, frasi che ben disegnano i rapporti  travagliati che intercorrono tra creativi e clienti. A cominciare dai luoghi comuni ripresi in questi giorni dai ragazzi di PICAME e Zerouno, in collaborazione con LOVEThESIGN, il più grande e-commerce italiano di riferimento per l’home design.

Frasi che solo a leggerle mi viene un sussulto, anni di scuola e di studi che tornano su come i peperoni: “Less is more”, “Il made in Italy è morto”, passando per espressioni storpiate “Didesign”, “Più minimal” e richieste bizzarre “Moderno ma anche classico”) un elenco quasi infinito proveniente dal vissuto quotidiano.

La raccolta delle frasi da non dire mai al designer è avvenuta (e avviene) attraverso Twitter che invitava gli utenti ad inviare le loro proposte utilizzando l’hashtag #NonDirloalDesigner. Una mission che (speriamo) serva a far capire utenti, aziende e opinione pubblica perché un mobile realizzato artigianalmente in Italia costi molto di più di uno made in China che sembra uguale, o a raccontare come un oggetto
apparentemente banale abbia in realtà rivoluzionato la storia del design.

Un divertente impegno quotidiano quello di LOVEThESIGN a cui ci sentiamo particolarmente legati (lo condividiamo in pieno), per educare e far riflettere sulla complessità e sul meraviglioso valore di ciò che produce l’Italia e non solo.

Che sei grafico o designer, ogni mattina ti devi alzare e far capire al tuo cliente che “…che ci vuole, tanto hai il computer…”

 

Qui di seguito la classica gallery con le altri frasi.

 

Paolo

Paolo "Ottokin" Campana

Paolo "Ottokin" Campana. Founder di Bloggokin. A volte grafico. A volte blogger. Giro, vedo gente, mangio cose.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento