Breaking News

“English is not easy”: l’inglese illustrato di Luci Gutiérrez

Un manuale di lingua inglese che nasce dall’esperienza dell’artista a New York che trascrive i propri appunti nella sua lingua: le illustrazioni.

L’universo si divide in due categorie di persone: chi impara l’inglese dopo aver visto una serie tv con i sottotitoli in lingua originale, e tutti gli altri. Sfortunatamente, della la seconda categoria fanno parte la stragrande maggioranza delle persone.

English is not easyl’infallibile metodo per imparare la lingua di sua maestà” (edito in Italia dalla BurRizzoli) è il libro dell’illustratrice spagnola Luci Gutiérrez: un manuale di lingua inglese che nasce dall’ esperienza personale dell’artista a New York la quale,  reduce da diversi corsi d’inglese, senza aver mai raggiunto molti risultati, ha pensato di trascrivere i propri appunti nella sua lingua: le illustrazioni.

17 lezioni insegnano l’ABC della grammatica: dalle preposizioni ai tempi verbali, dai mestieri al vocabolario di base per comunicare, insulti compresi. Tutto grazie alle sue illustrazioni ironiche, divertenti e semplici, corredate da commenti simpatici ed irriverenti. Tre sono i colori scelti dalla Gutiérrez : rosso, bianco e nero così da far risaltare le illustrazioni ma soprattutto i contenuti del libro.

English Is No tEasy Book

English Is No tEasy Book

English Is No tEasy Book

English Is No tEasy Book

English Is No tEasy Book

English Is No tEasy Book

EnglishIsNotEasyBook

EnglishIsNotEasyBook

Come si fa non ricordare la preposizioni di luogo se c’è un disegno che rappresenta una coppia in atteggiamenti osé a spiegarcele? Ma anche argomenti simpatici come il “Vocabulary for the Man’s Body”, dove sono elencati  i termini inglesi di tutte le parti del corpo, compresi i diversi termini usati per chiamare il pene: dallo scientifico phallus, al dialettale hot-dog .

Luci Gutiérrez collabora regolarmente con alcune delle maggiori testate americane come il Washington Post, Wall Street Journal, Forbes, Newsweek, New York Times, New Yorker (la sua copertina per il numero del 1° aprile 2013 era tra i vincitori dell’ultimo concorso annuale per illustratori di Communication Arts, la più importante rivista di grafica al mondo, assieme alla serie di cartoline Making Friends).

In Italia, ha collaborato più volte con la casa editrice Orecchio Acerbo di Roma, per la quale ha illustrato L’albergo delle fiabe (2007) di Elio Pecora, Miss Galassia (2008) di Stefano Benni e La valigia delle carabattole (2010) di Ljudmila Petrusevskaja.

“English is not easy” : semplice per i beginners, utile per i fluent speaking e simpatico per gli esperti; certo dopo aver letto questo libro non parlerete la lingua della regina, ma probabilmente contribuirà a non farvi odiare ancora di più la lingua numero uno nella comunicazione mondiale.

Luci Gutiérrez- E lmundo

Luci Gutiérrez- El mundo

Luci Gutiérrez- New Yorker

Luci Gutiérrez- New Yorker

Luci Gutiérrez - Newyorker

Luci Gutiérrez – Newyorker

Luci Gutiérrez - New Yorker

Luci Gutiérrez – New Yorker

Luci Gutiérrez - Newyorker

Luci Gutiérrez – Newyorker

Luci Gutiérrez - Newyorker

Luci Gutiérrez – Newyorker

Luci Gutiérrez - New York Times

Luci Gutiérrez – New York Times

Luci Gutiérrez - New York Times

Luci Gutiérrez – New York Times

Luci Gutiérrez - New York Times

Luci Gutiérrez – New York Times

Luci Gutiérrez - New York Times

Luci Gutiérrez – New York Times

Luci Gutiérrez

Luci Gutiérrez

Luci Gutiérrez

Luci Gutiérrez

Luci Gutiérrez - Women magazines

Luci Gutiérrez – Women magazines

Luci Gutiérrez - Women magazines

Luci Gutiérrez – Women magazines

Luci Gutiérrez - Women magazines

Luci Gutiérrez – Women magazines

Luci Gutiérrez - Women magazines

Luci Gutiérrez – Women magazines

 

Martina Mignano
Informazioni su Martina Mignano (4 Articoli)
Napoletana DOP, giornalista - copywriter, appassionata di teatro, fotografia, graphic novel e musica jazz. Con una laurea in lettere e la mania per i voli low cost, spera che un giorno la sua vita sia on the road.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Scrivi un commento