Breaking News

Nuovi panini McDonald’s per Expo: I’m lovin them!

Per festeggiare Expo McDonald's lancia McAngus, McLobster e McVeggie, tre nuovi panini in Limited Edition dedicati alle sue migliori ricette nel mondo

McDonald’s si prepara a festeggiare l’Expo 2015 di Milano nel migliore dei modi proponendo ai suoi clienti italiani quattro nuove ricette ispirate ad alcuni dei panini di culto di India, Canada e Argentina: il McVeggie, i due McAngus e il McLobster. La serie che prende il nome di “Expo Limited Edition” sarà disponibile nei ristoranti della catena a partire dal 20 Maggio.

Per l’occasione ci siamo recati a Milano al McDonald’s di Corso Lodi per provare in anteprima i nuovi panini. Ad accoglierci con un sorriso c’era Paola Bogotaj, menù menager di McDonald’s Italia, figura che si occupa di trasformare i prodotti del fast food in realtà studiandone le materie prime e ideando, dopo un’oculata scelta degli ingredienti, i panini per il brand.

9

Dopo una rapida presentazione lo chef ci ha portato direttamente dall’altra parte della barricata permettendoci di visitare il magazzino, la cella frigorifera e la cucina del punto di ristorazione. Ho così potuto osservare come viene preparato un panino, che tipo di strumenti tecnologici stanno dietro al bancone e come sta cambiando la filosofia del brand che a breve inizierà a lavorare in funzione delle comande, slegandosi dalla classica “catena di montaggio” tipica dei fast food.

27

Ritornati in sala, è stata allestita una tavolata dove abbiamo preparato noi stessi tre dei panini della “Expo Limited Edition“: il McAngus, il McVeggie e il McLobster al ritmo degli hastagh #McDonaldsItalia #imlovinangus #imlovinveggie #imlovinlobster. Con nostra sorpresa la regola numero uno per farcire bene un panino è quella di farlo partendo dalla sua parte superiore, per poi aggiungere salse, condimenti, hamburger e, in ultimo, sopra gli altri ingredienti, la base. Solo dopo aver seguito alla lettera la lista degli ingredienti, posti in ordine uno sopra l’altro nell’apposito foglio di spiegazioni, il panino può essere girato al contrario, riportando ogni pezzo al suo posto.

25

Iniziamo con McAngus che contiene al suo interno la tipica carne di Angus e che resterà in menù per tre settimane a partire dal 20 maggio nella variante Bacon per poi lanciare il 10 giugno la variante Supreme con provolone.

26

Poi siamo passati al McVeggie, l’hamburger vegetariano che sarà l’unico della limited edition a rimanere fisso nel menù McDonald’s. Composto da burger vegetale (broccoli, carote, spinaci, piselli, mais e formaggio di caglio vegetale), rucola, scamorza e pesto rosso sarà la prima vera alternativa vegetariana proposta dal brand.

18

Infine abbiamo preparato la vera rivelazione di questa Limited Edition: il McLobster, il panino con astice canadese alla catalana (astice, citronette, pomodorino e cipolle), salsa al limone e songino. Gustoso e non banale, McLobster diventa un’ottima alternativa al panino di carne e il suo packaging originale e divertente permette sin da subito di apprezzare i colori e forma del panino, che ricorda quella del classico hot dog.

22

L’attenzione del brand nei confronti dei gusti del pubblico inoltre sta iniziando a evolversi, coniugandosi anche alle problematiche alimentari. Paola Bogotaj ci ha infatti svelato l’intenzione di testare nuovi prodotti per celiaci e di sensibilizzare i dipendenti alle difficoltà inerenti la particolare intolleranza alimentare.

L’offerta McDonald’s insomma si conferma ancora una volta attenta e studiata, in modo da presentare prodotti per tutti i gusti miscelando allo stesso tempo ricette tradizionali internazionali e preparazioni e ingredienti italiani all’insegna del glocal.

Che altro possiamo dire se non: “McDonald’s, I’m lovin it!

Ilaria Mencarelli
Informazioni su Ilaria Mencarelli (399 Articoli)
Classe 1988, marchigiana d’origine e milanese d'adozione, insegue da qualche anno la laurea specialistica in Scienze della Terra a Milano, che la porterà ad essere geologa a tutti gli effetti. Dal 2013 decide che vuole di più e incomincia a scrivere: prima raccontini liberi sul suo blog, poi articoli e recensioni. Ama tutto ciò che è arte e ha un debole per i fumetti.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Scrivi un commento