Breaking News

“Il cielo sopra Berlino” in sala per una sola sera

In vari cinema italiani la possibilità questa sera di volare di nuovo sopra Berlino con gli angeli di Wim Wenders

Stasera in vari cinema italiani sarà proiettato eccezionalmente “Il cielo sopra Berlino”, film del 1987 diretto da Wim Wenders e riproposto per un solo giorno in occasione del premio alla carriera ricevuto durante la 65esima Berlinale da poco conclusa.

Il film vinse il premio alla miglior regia alla quarantesima edizione del Festival di Cannes e rimane ancora oggi simbolo di una ripresa artistica indimenticabile; nasce dalle poesie di Rilke e da quella scritta da Peter Handke (scrittore, drammaturgo, poeta e sceneggiatore austriaco) dando forma poco a poco ad un vero e proprio omaggio alla città tagliata a metà; Berlino, popolata da angeli e bambini, sguardi puri che preferiscono rivolgere gli occhi alle nuvole piuttosto che schiantare i loro sogni contro il muro.

“Quando il bambino era bambino,
era l’epoca di queste domande:
Perché io sono io, e perché non sei tu?
Perché sono qui, e perché non sono lì?
Quando è cominciato il tempo, e dove finisce lo spazio?
La vita sotto il sole, è forse solo un sogno?
Non è solo l’apparenza di un mondo davanti a un mondo,
quello che vedo, sento e odoro? (…) “

Lied Vom Kindsein, Peter Handke

peter handke cielo sopra berlino

L’autore sceglie di dare voce a Damiel e Cassiel, entità semi reali che con ali silenziose dominano la metropoli, che affascinati dalla spontaneità degli atteggiamenti appuntano sui loro taccuini peculiarità umane e tensioni del cuore talmente intense da sconvolgere il loro essere al di sopra del contatto.

“Il cielo sopra Berlino” è lo sguardo di Bruno Ganz in bianco e nero che mira al nostro percependone le intenzioni, è l’amore di Wim Wenders per una città instancabile e colma di voci, è la voce stessa di Nick Cave che lancia echi neri ma si fonde con il rischio di percepire i colori e diventare definitivamente umano.

bruno ganz

E’ un film che abbiamo visto anni fa e che ci sorprese per la coraggiosa visionarietà complessa, è un film che abbiamo rivisto più recentemente rendendoci conto di quanto costituista un simbolo storico di tutto ciò che è stato, lo rivedremo per passeggiare di nuovo parallelamente al muro e ripopolare i vuoti e le strade lente.

Per questo stasera saremo lì a tenerci per mano..

(La proiezione rientra nell’evento organizzato da Nexo Digital di cui abbiamo parlato ieri: http://www.bloggokin.it/2015/02/17/wim-wenders-tribute/)

 

 

Silvia Pezzopane
Informazioni su Silvia Pezzopane (56 Articoli)
Scrittrice freelance e costumista per vocazione, appassionata di cinema, arte, musica. Con una laurea in Arti e Scienze dello Spettacolo e un paio di sogni nel cassetto, crede irrimediabilmente che la sua vita sia un film..

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Scrivi un commento