Le camere da letto degli scrittori di Tim Bower

L’illustratore Tim Bower ha realizzato una serie, A Room of One’s Own, in cui ha ritratto sette scrittori e scrittrici chiusi nelle loro camere da letto durante un momento di angoscia creativa. Da Virginia Woolf a Truman Capote, da Lewis Carroll a J. D. Sallinger, il creativo ci propone la sua personale visione degli artisti scelti come protagonisti delle sue illustrazioni.

Tim Bower 3 Ernest Hemigway: “Siamo tutti apprendisti in un mestiere dove non si diventa mai maestri”
Tim Bower 4J. D. Sallinger: “Sono stufa di non avere il coraggio di essere nessuno e basta”

Tim Bower 6Mary Flannery O’Connor: “Base dell’arte è la verità, nella sostanza come nella forma”
Tim Bower 7Lewis Carroll: “Allora devo chiedermi: chi sono? Ecco, QUESTO è il grande problema!”
Tim Bower 8Truman Capote: “Quella non è affatto scrittura, ma dattilografia”

Tim BowerVirginia Woolf: “La letteratura è disseminata dei relitti degli uomini che si sono preoccupati oltre misura dell’opinione altrui”Tim Bower 2Henry David Thoreau: “Non ho mai trovato il compagno che mi facesse così buona compagnia come la solitudine”

Ilaria Mencarelli

Ilaria Mencarelli

Classe 1988, marchigiana d’origine e milanese d'adozione, insegue da qualche anno la laurea specialistica in Scienze della Terra a Milano, che la porterà ad essere geologa a tutti gli effetti. Dal 2013 decide che vuole di più e incomincia a scrivere: prima raccontini liberi sul suo blog, poi articoli e recensioni. Ama tutto ciò che è arte e ha un debole per i fumetti.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento