Breaking News

The Flash: qualche considerazione sulla nuova serie

Il 20 gennaio è arrivata su Italia 1 The Flash, la nuova serie TV, nata come spin-off di Arrow, dedicata all'uomo più veloce del mondo

Il 20 gennaio scorso debutta su Italia 1 The Flash: la nuova serie nata come spin-off di Arrow dedicata all’uomo più veloce del mondo.

I creatori sono gli stessi: Greg Berlanti, Marc Guggenheim e Andrew Kreisberg ma le dinamiche si adattano ad un nuovo modo di concepire l’eroe in tuta di fuoco.

The Flash nasce originariamente nel 1940 dal genio di Gardner Fox e Harry Lampert per la DC Comics, dopo essere stato vittima di un incidente al Laboratorio Criminale del Dipartimento di Polizia di Central City, lo scienziato forense Barry Allen diventa incredibilmente veloce e si trasforma in una sorta di fulmine umano.

La prima serie dedicata alla “scia rossa” andò in onda nel 1990 e ad interpretarlo fu John Wesley Shipp, che ora ritroviamo nelle vesti del padre del nuovo Barry, il quale è ancora uno scenziato che collabora con la polizia ma giovane, incredibilmente, ed è questo che mi lascia perplessa: sono ormai alla quarta puntata  e ammetto che ancora non ho chiaro se mi piaccia o meno. Parlo da profana del fumetto, lo confesso, ma nei miei ricordi, da affezionata del personaggio, si impone l’immagine di un super eroe forte e al tempo stesso geniale, tutt’altro che “nerd” (appellativo più volte rivolto al nuovo Flash).

Ritrovo un Flash ventitreenne interpretato da Grant Gustin, attore molto promettente già visto in Glee, espressivo, intenso, ma diverso, e non capisco se sia veramente efficace fare in modo che ogni super eroe si normalizzi e rientri in categorie di identificazione più comuni.

A mio parere il paragone non regge, questa nuova serie è ben fatta e piacevole, ma non riesce a decollare e rimane ancorata ad un tipo di ideale eroico contemporaneo, problematico, ma poco intrigante.

Spero che col tempo una scintilla possa dare una sfumatura diversa al racconto, nel frattempo punto sulla prossima uscita: un nuovo Daredevil dai toni noir da aprile su Netflix, con la speranza che possa resuscitare il film terribile del 2003 scritto e diretto da Mark Steven Johnson.

Silvia Pezzopane
Informazioni su Silvia Pezzopane (56 Articoli)
Scrittrice freelance e costumista per vocazione, appassionata di cinema, arte, musica. Con una laurea in Arti e Scienze dello Spettacolo e un paio di sogni nel cassetto, crede irrimediabilmente che la sua vita sia un film..

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Scrivi un commento