Westgate Cinema: quando il poster era arte

C’è stato un tempo in cui il manifesto cinematografico era arte. Era disegno, illustrazione, folgorazione. C’è stato un tempo in cui non esistevano trailer, youtube, spoiler o anteprime. Il film lo vedevi anche (e sopratutto) se il poster ti colpiva, attirava la tua attenzione, ti trascinava in sala.

C’è stato un tempo in cui anche le piccole produzione arrivavano in sala. Tutti avevano spazio, film minori di fantascienza, centinaia di horror e porno xxx. C’è stato un tempo in cui l’Italia aveva illustratori e grafici che sapevano il fatto loro e ancora oggi vengono visti con rispetto e ammirazione dagli appassionati (e non solo) del cinema.

C’è stato un tempo in cui questo genere (che in molti definiscono B-Movie) non era ancora stato riscoperto da Tarantino e quindi diventato cool.

Oggi il sito Westgate Gallery si propone di raccogliere (e vendere dove possibile) le magnifiche locandine cinematografiche originali di quel tempo, in un periodo che va tra il 1958 e il 1988, l’età della grindhouse, del drive-in e del cinema per soli adulti, Un’età senza photoshop.

Una raccolta che punta molto l’attenzione sul genere italiano e sui manifesti americani Xrated, questa collezione ci riporta ad un’età selvaggia, dove il Moige non protesta per l’eccessivo uso di sesso, violenza e sangue. Da quella golden age del manifesto disegnato venne in parte fuori anche molta arte, dallo stesso Wharol al Mimmo Rotella, tutta la pop art saccheggiò letteralmente quello stile iconico utile a comunicare sensazioni ed emozioni allo spettatore.

Prendete i popcorn e fatevi un giro in questo luna park della grafica e dell’illustrazione (e anche della storia del cinema) e scoprirete alcuni piccoli gioielli, cose esteticamente discutibili ma funzionali al momento storico.

Qui di seguito trovate una piccola parte di quella favolosa gallery. Una menzione particolare va anche ai titoli italiani dei film, alcuni sono davvero il massimo della fantasia (il tuo vizio è una stanza chiusa e solo io ne ho la chiave).

Buona visione.

iltuovizio

babyloveandbeau

 

Paolo

Paolo "Ottokin" Campana

Paolo "Ottokin" Campana. Founder di Bloggokin. A volte grafico. A volte blogger. Giro, vedo gente, mangio cose.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento