Al di fuori di Nevermind

Ci sono album entrati a far parte della storia della musica anche grazie alla loro copertina. Un esempio su tutti è Nevermind dei Nirvana, che ci mostra un bambino nudo in acqua all’inseguimento di una banconota. Ma vi siete mai chiesti cosa poteva esserci ai margini della foto?

Proprio da questo concetto è partito lo studio di web design Aptitude quando ha ideato  Album Covers—The Bigger Picture, una serie di foto che ci permettono appunto di andare oltre la cornice quadrata dell’album e di osservare un’ipotetica nuova situazione, in cui i significati delle copertine vengono totalmente stravolte. E così la faccia truce di Justin Beaber nell’album My world è dovuta al suo arresto, nell’album Adele19 la cantante non è proprio la bellissima ragazza che ci è dato immaginare e in Off the wall Micheal Jackson non è poi così solo…

Aptitude spiega le motivazioni che hanno spinto lo studio a dedicarsi al progetto.

Nell’era digitale, acquistare un album è diventato sempre meno un atto fisico grazie all’esistenza delle più convenienti edizioni digitali. Così in onore di uno standard industriale ormai in calo, abbiamo deciso di prendere alcune delle più iconiche copertine musicali degli scorsi anni e si crearne una nostra versione personale, rivelandone “il quadro più ampio”.

Che aspettata a dare un’occhiata alla gallery?

Album 8

Album 7

Album 6

Album 4

Album 5

Album 1

Album 2

Album 3

Ilaria Mencarelli

Ilaria Mencarelli

Classe 1988, marchigiana d’origine e milanese d'adozione, insegue da qualche anno la laurea specialistica in Scienze della Terra a Milano, che la porterà ad essere geologa a tutti gli effetti. Dal 2013 decide che vuole di più e incomincia a scrivere: prima raccontini liberi sul suo blog, poi articoli e recensioni. Ama tutto ciò che è arte e ha un debole per i fumetti.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento