Visita alla mostra OpenBox Folder Art!

L’8 ottobre ci siamo recati presso la galleria Killer Kiccen di Milano in occasione dell’inaugurazione delle mostra “OpenBox Folder Art”, in cui numerosi artisti, illustratori, fumettisti hanno dato sfogo alla loro creatività, disegnando i bellissimi quadretti in mostra. Per realizzarli si sono avvalsi di OpenBox, il protagonista assoluto della mostra, come materia prima.

DCIM101GOPRO

Per darvi un’idea di cosa si tratti OpenBox è un foglio di carta formato 50×70, fustellato a tratteggio e cordonato per la piega. Al prodotto, una volta finito il disegno, viene tolto l’eccesso, i suoi bordi vengono incastrati, trasformandosi in un supporto tridimensionale pronto per essere appeso e mostrato. Già in precedenza avevamo avuto modo di osservarne il funzionamento e ammirare l’effetto alle pareti del temporary shop di Bao Publishing, che in quell’occasione aveva fatto disegnare ai suoi ospiti i protagonisti dei fumetti da loro ideati.

01

04

05

02

In tal contesto i numerosi pezzi esposti in galleria sono la summa dell’infinita versatilità di OpenBox: gli artisti che hanno dato il loro contributo, ci hanno infatti dato modo di osservare come la creatività possa dar vita ad opere diversissime; che siano in bianco e nero o colorate, illustrazioni astratte o iperrealiste, opera di disegnatori o di grafici, la loro collocazione e la tridimensionalità del prodotto ha reso godibile la nostra passeggiata al piano superiore, sede della mostra. Oltre ai quadretti presenti è stato, poi, possibile assistere alla performance live di Akab, che si è aggiunto alla lista degli artisti esposti.

06

07_Paolo Pedroni

01_Claude Marzotto

Facciamo infine un discorso a parte sulla straordinaria location che ospita la mostra fino al 26 ottobre, definito Spazio Venduto. Un tempo il palazzo, ampissimo e totalmente coperto d’edera all’esterno, era un’officina meccanica, in seguito venne convertito in tipografia e ora, grazie all’intervento dell’imprenditore Antonio Ponti, è stato recuperato e rilanciato come location per feste private, secret concert e mostre d’arte. Tra l’area food, la street art dilagante, il bus al primo piano e una serie infinita di bizzarrie barocche e non solo al secondo, la galleria temporanea incanta e seduce.

20141008_194413

Qui di seguito la gallery della mostra. Enjoy it!

Ilaria Mencarelli

Ilaria Mencarelli

Classe 1988, marchigiana d’origine e milanese d'adozione, insegue da qualche anno la laurea specialistica in Scienze della Terra a Milano, che la porterà ad essere geologa a tutti gli effetti. Dal 2013 decide che vuole di più e incomincia a scrivere: prima raccontini liberi sul suo blog, poi articoli e recensioni. Ama tutto ciò che è arte e ha un debole per i fumetti.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento