Il “Libro Potabile” che salva la vita

Un team di scienziati e ingegneri del Carnegie Mellon e dell’Università della Virginia hanno sviluppato il “Libro Potabile“, un prezioso oggetto salvavita che filtra l’acqua e al contempo insegna, tramite utili consigli e norme sanitarie dal lettering ben curato, le regole della corretta igiene per i paesi in via di sviluppo.

Il libro, il cui design è stato realizzato dal tipografo Brian Gartside per l’organizzazione no profit Waterslife ed è stato stampato su una carta filtrante tecnologicamente avanzata, capace di eliminare le varie malattie trasmesse dall’acqua. In sostanza, questa carta dotata di nanoparticelle di argento, filtra l’acqua attraverso gli ioni attivi che uccidono i batteri di malattie come il colera, tifo ecc. Una volta che il liquido è passato attraverso il filtro, i batteri si riducono del 99% rendendo la purezza dell’acqua comparabile a quella del Nord America. Il costo di una singola pagina è irrisorio e permette di avere una autonomia di 30 giorni con i suoi filtri capaci circa 5000 litri.

Qui di seguito alcune immagini dell’utile e raffinata invenzione.

Libro potabile 3 Libro potabile 7 Libro potabile 5

 

Ilaria Mencarelli

Ilaria Mencarelli

Classe 1988, marchigiana d’origine e milanese d'adozione, insegue da qualche anno la laurea specialistica in Scienze della Terra a Milano, che la porterà ad essere geologa a tutti gli effetti. Dal 2013 decide che vuole di più e incomincia a scrivere: prima raccontini liberi sul suo blog, poi articoli e recensioni. Ama tutto ciò che è arte e ha un debole per i fumetti.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento