IED Roma e Ebuzzing per le start up digitali

È un periodo abbastanza strano questo per l’imprenditoria, specie per quella giovanile e legata al mondo digitale.
Basta pensare che il nostro paese vanta ben 1500 Start up e che fanno dell’autoimprenditorialità un fiore all’occhiello sul nostro territorio. Colpevole forse la crisi internazionale, direi che abbiamo messo in campo il famoso detto “il bisogno aguzza l’ingegno”. Per venire incontro e sostenere gli studenti che vogliono costruirsi da soli il proprio futuro IED Roma e Ebuzzing, lanceranno il prossimo 9 maggio “Start up dell’impresa digitale”, un percorso di formazione per aspiranti imprenditori e giovani creativi che hanno intuito le opportunità di business offerte dal mercato digitale per farle diventare vere e proprie realtà imprendiatoriali.

ob_94096d_ied

Queste due realtà non sono certo nuove a questo tipo di iniziative ma il team di questo corso va decisamente oltre.
A coordinare il tutto, troviamo Andrea Febbraio, mitico Co-Founder di Ebuzzing, start up n.1 in Europa nella pubblicità video online, Bic Lazio, la società che gestisce la rete regionale degli incubatori, IAG Italian Angel For Growth, il network di Business Angel numero uno in Italia e IBAN Italian Business Angel Network. A questi vanno aggiunti importanti testimonial presi tra i migliori investitori, imprenditori e fondatori di start up come: Banzai,Populis,Talent Garden,Fashion Technology Accelerator,  ChupaMobileIubendaSmartclip.

Antonio Venece, School Manager di IED Roma presentando il corso ha voluto mettere in chiaro alcuni punti importanti: “Oggi, nell’era dell’economia creativa, la vera frontiera della formazione è farsi ponte tra il sapere, il saper fare e il saper imprendere. Con questo corso IED intende dare risposte concrete al fenomeno sempre più crescente delle start up. È per noi l’avvio di un cambio di paradigma: passare da una formazione che promette occupazione ad una che offre gli strumenti per crearla“.

Andrea-Febbraio

Gli fa ecco in qualche modo Andrea Febbraio

“Il futuro di qualsiasi azienda è online. Internet è alla base di ogni attività di business. Per questo motivo, in Italia esistono oltre 31 investor autorevoli pronti ad investire su un progetto imprenditoriale che sia prima di tutto orientato all’innovazione e al mondo del digital. Oggi non basta solo avere un’idea, ma è necessario sapere come svilupparla. La promessa su tutte è quella di svelare quali sono le chiavi del successo per rendere scalabile e vincente un business che abbia radici e fondamenta nella Rete globale del Web. Start Up dell’impresa digitale è una risposta positiva e concreta alla crisi del lavoro. Vogliamo aiutare i giovani a capire come costruire il loro presente.”

La metodologia del corso è quella tipica dello IED, dove è necessario partire dalla cultura del progetto per sviluppare un’idea che stia in piedi da sola. A questo si dovranno per forza combinare le varie tecniche necesasrie per la creazione della stessa. Un perfetto mix che prevede interventi didattici, coaching e tutoraggio.

Il corso, sarà di circa 120 ore e sarà puntato molto sull’acquisire le necessarie conoscenze teoriche, i giusti tool e tutti quegli strumenti pratici per la realizzazione del business plan, del piano di marketing, della cash flow analysis per capire come beneficiare delle agevolazioni fiscali previste dalle recenti normative.

La parte più divertente sara decisamente quella legata al contest finale, i cui i partecipanti simuleranno lo sviluppo di una start up operante nel settore della digital economy. L’idea più interessante sarà premiata e avrà la possibilità di un secondo incontro per valutare l’ipotesi di finanziamento reale.

Credo oggettivamente che un corso del genere in un forte momento di crisi possa davvero essere utile a chi vuole lanciarsi nel mondo dell’imprenditoria digitale con un buon paracadute a disposizione.
Articolo Sponsorizzato

Paolo

Paolo "Ottokin" Campana

Paolo "Ottokin" Campana. Founder di Bloggokin. A volte grafico. A volte blogger. Giro, vedo gente, mangio cose.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento