Breaking News

Arriva BuzZole Finder: il test (e il bonus)

È stato lanciato da poco tempo il nuovissimo tool Finder un vero e proprio motore di ricerca figlio legittimo di BuzZoole, start-up italiana che si sta facendo ben volere dal web grazie alle sue efficaci campagne e alla continua ricerca di condivisione, partecipazione e interazione con la rete. In sostanza Finder aiuta e consente i professionisti del web, le agenzie pubblicitarie sempre in cerca di nuovi mezzi di comunicazione e le aziende alla ricerca di nuovi canali social di poter ricercare ed individuare chi sono e veri influencer del web.

Ma come funziona veramente Finder?

Lo abbiamo testato un pochino, siamo entrati dentro per capire e comprendere meglio come riesca a fare una ricerca precisa tra tutti gli account social, i siti web, i blog e vari account social…

finder

La piattaforma si presenta come un vero e proprio motore di ricerca (ok lo ammetto… Finder è un nome non proprio originalissimo), poche semplici opzioni, colori chiari, grande usabilità. La ricerca è LA ricerca. E’ il vero core business del tool, qui si tratta solo di scegliere l’argomento, decidere se ricercarlo tra alcuni account che già conosci (opzionale) e poi impostare ovviamente le lingua. Questa cosa della lingua l’avevo inizialmente sottovalutata, da buon italiano medio orgoglioso ho subito pensato: perché non mettere la mia lingua di default? ma poi capisci da solo (se sei sveglio come me) che la tendina sta parlando della lingua della ricerca mondiale e non dell’unica lingua che conosci (scherzo eh…) e allora l’ALL è fondamentale per spaziare a tutto campo nella ricerca worldwide.

Ricerca semplice quindi, facile intuita e ottimizzabile. Unico neo (se vogliamo) è che proprio a causa dell’ampiezza e della gigantesca mole di lavoro la ricerca non è immediata, ma non potete certo pretendere un PDF facile facile in pochi istanti come se fosse Google. Questo non è Google, scordatevelo. Questo è uno strumento professionale che setaccia la rete in lungo e largo alla ricerca dell’argomento che vi serve. Ovviamente potrete salvare la vostra ricerca sia in PDF che in formato Excel (ebbene si qualcuno usa anche l’Excel) e rileggervi con comodo i risultati della vostra ricerca.

Come utilizzare Finder? Semplice. Per iscriversi basta avere l’ormai onnipresente account facebook o twitter e entrare dentro.

Inoltre per i simpatici lettori di Bloggokin, BuzZole/Finder regala 5 codici trial per chi fosse interessato a provare il tool (agenzie, brand, utenti singoli) e in più offre il 40% di sconto sull’acquisto del prodotto in occasione del lancio dello stesso. Sconto che potrete avere inserendo questo semplice sconto al momento dell’iscrizione.

Codice: vTiYgMe2y

Capito? se poi volete anche uno dei cinque codici trial a nostra disposizione, non vi resta che scriverci indicando nell’oggetto della mail: Trial Finder (questa la nostra mail)

Qui di seguito trovate il video e le slide con il test drive su come funziona Finder.

Ecco in breve le semplici fasi della ricerca con Finder.

1. Ricerca

tour1

2. Anteprima

tour2

3. Report

tour3

4. Filtri

tour4

Paolo
Informazioni su Paolo "Ottokin" Campana (2098 Articoli)
Paolo "Ottokin" Campana. Founder di Bloggokin. A volte grafico. A volte blogger. Giro, vedo gente, mangio cose.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Scrivi un commento