Facebook Paper: il test

Come promesso Facebook ha rilasciato nella giornata di ieri Paper, la nuova App, che secondo le promesse dovrebbe essere il nostro ‘giornale’ quotidiano. Ovviamente l’App è stata lanciata solo per il mercato USA (e solo per iPhone), ma siccome la curiosità e la voglia di provarla era forte, dopo un paio di minuti Paper era sul mio iPhone (poteva essere altrimenti?)

Dieci ore di fitto test tra ieri sera e stamattina, mi hanno portato a dire che tutto sommato è un’idea piacevole, certo non super originale come base (l’avevamo paragonata ieri a Flipboard), ma tutto sommato molto semplice, intuitiva, esteticamente bella e navigabile. Sopratutto la navigabilità è davvero ben costruita, cosa non semplice se si pensa che parliamo di centinaia di news ogni minuto che ti arrivano da Facebook.

Come funziona?

Come dicevo prima, la sua funzionalità è abbastanza semplice, appena aperta la App si collega al tuo account Facebook (avevo già l’app di FB dentro l’iphone) importando i tuoi amici, le tue pagine e tutto il resto, a te non resta che dirgli quale sono i tuoi interessi “culturali” quali notizie vuoi ricevere. Le sezioni tra cui scegliere sono: Ideas, Creators, Tech, Flavour, Exposure, Headlines, Enterprise, Poplife, Score, Equalize, Planet, All City, Well lived, Family matters, Cute, Lol, Glow, Home e Pride. Ogni categoria è iconizzata da una “carta” fotografica che cerca di spiegarti in una immagine l’argomento trattato, alle venti categorie va aggiunta la categoria Facebook, che abbiamo sempre aperta e che contiene le news dei nostri amici.

Una volta fatta la scelta delle nostre sezioni preferite, avremo una serie di schede a scroll orizzontale in troveremo, per ogni sezione, un panel con lo schermo diviso in due parti, nella parte superiore troviamo una grande foto che rappresenta quella che in quel momento è di fatto la notizia principale di quella categoria. Nella parte inferiore troveremo invece le altre notizie che facendole scorrere verso l’alto con il dito diventeranno principali e più facilmente leggibili. Ottima anche la visualizzazione a tutto schermo di video e immagine, sopratutto queste ultime le potete vedere davvero bene. Il resto ovviamente lo fa la vostra curiosità e la vostra voglia di leggerle.

Facile

Ci vogliono circa cinque minuti per prendere confidenza con la lettura e l’utilizzo dell’App, studiata ed ottimizzata per essere compresa con estrema semplicità dal mass market, Paper è esteticamente gradevole alla vista e si fa leggere bene. Vi da la possibilità (piccole icone in alto a destra) di utilizzare in tempo reale la chat di FB (implementa di fatto l’App di messenger), di controllare le vostre notifiche e volendo di scrivere direttamente un post su Facebook.

Dubbi

L’unico dubbio che mi resta riguarda l’interno delle sezioni di Paper, di fatto l’applicazione di obbliga a leggere alcune notizie proveniente dai determinati siti, questa parte non è customizzabile, non potete scegliere da quali siti trarre le notizie. La domanda potrebbe essere su chi ha deciso che all’interno della sezione Creators (ad esempio) devo leggere le news di Yatzer, piuttosto che di Art e graphic design? Chi gestisce la scelta di questi siti? Ovviamente Facebook, siamo d’accordo, ma non sarebbe male in futuro poter aggiungere una sorta di preferiti personali all’elenco.

Conclusioni

Per essere la prima release di Paper è davvero una buona partenza, attendiamo con curiosità la versione italiana (non c’è data certa) ed eventuali aggiornamenti, che non mancheranno di certo, ma per ora lo start è davvero ottimo.

 

 

Paolo

Paolo "Ottokin" Campana

Paolo "Ottokin" Campana. Founder di Bloggokin. A volte grafico. A volte blogger. Giro, vedo gente, mangio cose.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento