Breaking News

The Headliners – l’immagine delle parole

La cultura e l’importanza delle parole nella pubblicità. The Headliners l’immagine delle parole è sostanzialmente questo. Un libro che mette al centro di tutto la parola e i loro autori, i famosi copywriter, amati/odiati autori dei testi pubblicitari, un’opera interamente dedicata agli autori della scrittura pubblicitaria ancora in attività.

Edito da ADC Group, editoria specializzato in comunicazione e realizzato da Pasquale Diaferia, direttore creativo di alto profilo, copy e autore di famose campagne pubblicitarie, giornalista, blogger e insegnante all’Università dell’Insubria.

The HeadLiners, l’immagine delle parole” è un libro speciale, che ci racconta splendidamente di un mondo fatto di idee e parole create dal nulla dai migliori copy italiani, gente che ha fatto del bene alla comunicazione, che ha firmato campagne diventate poi veri e propri tormentoni entrati nel dizionario popolare italiano.
 Quasi 150 pagine per far conoscere al mondo il mestiere del copywriter, una curatissima vetrina dei guru delle parole, in cui si espone il loro background professionale e, a volte, anche personale.
Centocinquanta pagine, cinquanta protagonisti, belle foto, bella grafica, anedotti interessanti che raccontano e spiegano come nascono o sono nate alcune tra le più belle campagne pubblicitarie italiane. Uno strumento utile, sia per fare “amicizia” con un mondo troppo spesso nascosto, sia per capire (e fare pace) finalmente con una realtà, quella pubblicitaria, spesso accusata ingiustamente di venire a patti con il diavolo pur di vendere il prodotto.
Qualche tempo fa anche il Venerdì di Repubblica se ne occupò e scrisse una cosa che vogliamo condividere (e riportiamo): “esiste una zona franca di riabilitazione della parola, tra l’officina meccanica e il laboratorio alchemico, che ogni giorno dà una scossa alla lingua italiana… questa riserva indiana della lingua nazionale non abita i vocabolari ma le strade, non frequenta le aule scolastiche ma le ribalte urbane della metropolitana, i televisori, i giornali. Il suo frasario è sintetico e icastico. Non lascia scappatoie. O così o Pomì”.
Quante frasi, battute, parole quotidiane che crediamo vengano da chissà quale misterioso passato linguistico sono invece frutto del gran lavoro di bravissimi copy? Il libro è davvero consigliatissimo, sopratutto perchè colma un vuoto enorme di questo settore specifico. In realtà non stiamo parlando di una assoluta novità, ma di un volume che è uscito nel 2011 e  oggi Pasquale Diaferia ci mostra interamente (e gratuitamente) nella sua versione Issuu (qui di seguito) nella speranza (con noi è successo così) di attirare anche una volta l’attenzione su questa piccola ed interessante chiacca editoriale e sopratutto sul suo contenuto.
Potete (e dovete) acquistare questo libro direttamente da QUI! Mi raccomando!

 

 

Paolo
Informazioni su Paolo "Ottokin" Campana (2098 Articoli)
Paolo "Ottokin" Campana. Founder di Bloggokin. A volte grafico. A volte blogger. Giro, vedo gente, mangio cose.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Scrivi un commento