Breaking News

MH WAY Touring a Milano

Il 19 Ottobre è un pomeriggio di quelli topici a Milano con il cielo grigio ceruleo e un leggero frescolino,  clima che mi costringe ad indossare calze pesanti e giacchetto di pelle prima di fiondarmi fuori e salire sulla bicicletta, gentilmente prestatami per l’occasione, canticchiando a bassa voce le effervescenti note di Bicycle Race dei Queen. Mai una delle mia canzoni preferite è stata così a tema con l’evento a cui sto partecipando! MH WAY Touring, infatti, è stato concepito come un percorso di 12 Km in bicicletta studiato in modo da unire l’utile al dilettevole permettendo ai partecipanti di scoprire i nuovi prodotti delle linea MH WAY, ideali per gli assidui fruitori del mezzo, e nel contempo di perdersi tra le strade più o meno trafficate di Milano alla ricerca di edifici moderni unici per la loro storia e il loro design.

Mi reco sfrecciando in Duomo, pronta a godermi l’emozione di una pedalata come si deve nella città che amo con la speranza ancora una volta di scoprire nuove cose, di ammirare scorci unici, di emozionarmi nell’osservarla, ancora una volta, da una differente prospettiva.  Giunta a lato della piazza, vengo accolta alla partenza dal team MH WAY che in collaborazione con EGEA Libreria dell’Università Bocconi ha organizzato il tutto. Mi consegnano rapidamente il necessario, una sorta di piccolo kit di sopravvivenza: una busta da attaccare al manubrio, una guida per orientarmi e conoscere gli stop, una cartolina da consegnare al termine dell’esperienza, un buono per i prodotti MH WAY e un adesivo catarifrangente a segnalare la mia presenza quando sarà buio. Non resta che salutare e iniziare la nuova avventura urbana.

Negli ultimi anni nelle capitali europee e a Milano l’uso della bicicletta è incrementato, divenendo per certi versi una vera e propria moda metropolitana e suscitando così l’interesse di stilisti e designer. Ed è così che Makio Haisuike, anima creativa del brand MY WAY, ha realizzato un intera linea di zaini e valigie, la Urban, dedicata per l’appunto al nuovo must della città meneghina. E, mentre mi lancio in picchiata da uno stop e l’altro con la mia invadente tracolla da computer stracolma di cianfrusaglie, fumetti , block notes e carnet di viaggio non faccio altro che pensare a quanto lo zainetto in tessuto termoforato ideato dal brillante designer giapponese sarebbe utile e pratico in questo momento.

Girovago per la città seguendo il percorso che da Brera a Parco Sempione e dai Navigli a Cadorna mi porta alla scoperta delle 11 tappe indicate sulla mappa. Sono edifici  realizzati per lo più a metà del 1900, palazzi che di solito non saltano all’occhio, non si notano vicini come sono alle più recenti costruzioni. Sono infrastrutture che hanno plasmato Milano per quella che è ora, che hanno dato un incipit alla modernizzazione e all’impianto odierno della città. Mentre mi sposto tra Primo e Secondo Palazzo Montecatini, tra la Biblioteca, Torre Branca e Piscine Solari non posso far altro che rimuginare tra me e me a come sarebbe diversa la città senza l’opera di architetti come Gio Ponti che hanno abbozzato e impostato le prime fondamenta della Milano per come la conosciamo.

Poi  l’itinerario quasi circolare si chiude e ai partecipanti non resta che consegnare la cartolina da loro compilata alla Cordata. Un ricordo, un’impressione, un disegno, ogni piccolo tassello sarà esposto all’evento del 29 Ottobre  a sottolineare che la città va conosciuta, scoperta e amata. E se poi si è muniti di bici e ben equipaggiati  la ricerca dei segreti e dei misteri di Milano riesce ancora meglio.

Ilaria Mencarelli
Informazioni su Ilaria Mencarelli (401 Articoli)
Classe 1988, marchigiana d’origine e milanese d'adozione, insegue da qualche anno la laurea specialistica in Scienze della Terra a Milano, che la porterà ad essere geologa a tutti gli effetti. Dal 2013 decide che vuole di più e incomincia a scrivere: prima raccontini liberi sul suo blog, poi articoli e recensioni. Ama tutto ciò che è arte e ha un debole per i fumetti.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Scrivi un commento