Breaking News

L’arte 3D di Shintaro Ohata

Shintaro Ohata è un artista giapponese, nato ad Hiroshima nel 1975. Potremmo definire Shintaro Ohata uno scultore, moderno, polimaterico (come si diceva una volta) e impressionista. Le sue opere sono strane. Le sue opere sono ritratti delle piccole cose della vita di tutti i giorni come se fossero scene di un film, Ohata cattura tutti i tipi di situazioni, negozi di notte, strade, una giornata di pioggia o negozi di fast-food all’alba, i suoi dipinti (se così vogliamo chiamarli) ci mostrano paesaggi ordinari.

L’incredibile nelle opere di Ohata, risiede però nella sua particolare tecnica, i suoi dipinti sono (quasi sempre) opere 3D di polistirolo sfaccettato e dipinto ad olio. Le sue sculture vivono davanti ad un fondo pittorico che gli fa da quinta, da sfondo, da scenario, il tutto con un gran gusto quasi monocromatico. Guardando le foto delle sue opere la prima volta, ho creduto che avesse trovato il modo di dipingere dei pixel, le sue opere sono la fusione perfetta tra 2D e 3D ed è fin troppo evidente l’influenza (non a caso è giapponese) che Shintaro ha avuto (o subito) dai videogiochi e dai manga. Il risultato è davvero sorprendente e a suo modo molto romantico. L’arte non finisce mai di stupire.

 

Paolo
Informazioni su Paolo "Ottokin" Campana (2099 Articoli)
Paolo "Ottokin" Campana. Founder di Bloggokin. A volte grafico. A volte blogger. Giro, vedo gente, mangio cose.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Scrivi un commento