Dalle biciclette ai lampadari

Nell’ambito del design si assiste sempre più spesso, soprattutto negli ultimi anni con l’esplosione del vintage, alla riedizione di oggetti di design che hanno simboleggiato e fatto la storia dell’uomo nei vari contesti di vita quotidiana e non, entrando meritatamente a far parte del modernariato più ricercato.
Oggi vi segnaliamo qualcosa che pesca sì nel gusto di un design passato (molto passato, decisamente più antiquariato che vintage!) ma che è realizzato ex novo con materiali di recupero ricavati da vecchie biciclette, un’idea basata sul riciclo, con un look che può abbracciare tanto le forme funzionali del Medioevo, quanto la ricercatezza dei materiali del Rinascimento, quanto l’audacia delle decorazioni del Barocco, fino a raggiungere stili più recenti come il grunge, il post industriale, l’estetica da officina creativa.

Stiamo parlando di lampadari, di Connect: una collezione di oggetti d’arte realizzata dall’artista multidisciplinare Carolina Fontoura Alzaga, cresciuta vivendo tra Messico, Brasile e Stati Uniti ed attualmente stabilitasi a Los Angeles.
Carolina smonta vecchie biciclette, ricavandone pezzi fondamentali per le sue creazioni, cerchioni e catene sono gli elementi basilari, poi meticolosamente dà vita all’idea, componendo dei lampadari che ricordano vivamente i candelabri che troviamo nelle corti medievali, rinascimentali, barocche o vittoriane ma visivamente caratterizzati da un’estetica decisamente originale, sempre elegante e chiaramente lussureggiante.

L’importante è dare vita ad una scultura/oggetto che si basi su l’utilizzo di materiali non artistici, che affronti la responsabilità ecologica, l’importanza del riuso, ma anche le dinamiche di potere e le differenze tra classi: il lampadario dalle forme tradizionali simbolo della merce borghese, della ricchezza, dell’eccesso e del potere si scontra con la povertà e l’umiltà del materiale ricavato da pezzi in disuso, ferri vecchi, dando vita ad una nuova dimensione della materia, una nuova eleganza riscoperta nel valore dello scarto.

Per chi fosse interessato all’acquisto trovate tutto su Etsy!

 

Via: Méchant Design

Stefania Nebularina

Stefania Nebularina

Vicedirettore, webmaster e blogger di Bloggokin.it - Ufficio stampa e comunicazione per il Coffee Tree Studio. Appassionata di fumetti, grafica e arte, cerca la libera espressione in ogni sua forma e manifestazione. Il messaggio nel cubo dice: "don’t take all this too seriously" - MOTTO: PIMPI!!!

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento