London 3D printshow + Shapeways New York

E’ un periodo davvero frenetico per gli amanti della tecnologia e delle stampanti 3D, in pochi giorni si sono consumati due eventi davvero molto particolari, a Londra in un intenso week end (dal 19 al 21 ottobre) si è svolto il London 3D Printshow, mentre in contemporanea a New York, nella sempre affascinante Long Island apriva il primo stabilimento Shapeways. Entrambi gli eventi portano con se una scia di futuro davvero impressionante.

London 3D printshow

Si è conclusa da pochissimo tempo, ma se ne parla ancora molto, è stata una delle fiere più interessanti e tridimensionali degli ultimi tempi. Stiamo parlando del London 3D Printshow, la fiera è stata un ottima occasione per fare il punto della situazione sia per quanto riguarda le nuove tecnologie e i passi avanti della stampa tridimensionale, che per quello che riguarda le opere realizzate con le stesse stampanti.

Le opere esposte provengono da una vasta gamma di discipline tra cui la scultura, il design di gioielli, l’animazione e l’arte interattiva. Ogni opera presentata durante la mostra, esplorava le diverse idee e i concetti generati di questo nuovo movimento artistico nato attraverso un comune medio: la stampa 3D. La mostra ha così segnato il punto di incontro tra convegni tecnici, design e tecnologia avanza, è stata creata per la prima volta in questo genere di fiere, una vera e propria galleria espositiva per gli artisti e per i visitatore, in modo da poter esplorare le straordinarie possibilità della stampa 3D e favorirne una maggiore conoscenza.

Lo stabilimento Shapeways

Situato a Long Island, lo stabilimento Shapeways è il primo nel suo genere, uno spazio è enorme, per ora abbastanza vuoto, dove entro poco tempo si troveranno oltre 50 stampanti industriali 3D pronte a stampare i vostri progetti e quelli di migliaia di designer e amanti del genere. Al momento dell’inaugurazione (con tanto di Sindaco Bloomberg) le macchine in funzione erano solamente due, ma hanno saputo farsi valere, hanno mostrato a tutti quanto potevano realizzare durante un bel tour e uno workshop davvero interessante. L’idea di una mega laboratorio professionale per la stampa 3D dove potersi recare per stampare i propri file fino a poco tempo fa sembrava una cosa futuribile adesso è realtà (a New York).

Qui di seguito trovate alcune foto dell’evento, dei prodotti presentati ed alcuni link degli artisti e delle loro stampanti al London 3D Printshow subito dopo le foto dell’inaugurazione dello Shapeways di New York

13dprint1.jpg

13dprint2.jpg

La stampante Form1 di cui avevamo già parlato qui.

13dprint4.jpg

13dprint5.jpg

L’ultima versione della famosa stampante Makerbot, la Replicator 2, adesso più sottile e compatta (anche nella stampa)

13dprint8.jpg

13dprint18.jpg

Inition la stampante capace di ricreare il vostro cervellon in silicone.

13dprint12.jpg

Stacking Bull from David Van Ness

13dprint13.jpg

Studio Tobias Klein

13dprint14.jpg

13dprint15.jpg

Gorgeous Nautilus Seashell from INNER | LEAF

13dprint16.jpg

Virtual City by Sang Un Jeon

13dprint17.jpg

Dominick, Hand, Foot (Fragment) by Sophie Kahn

DREKHINO, a miniature 3D printed zoetrope by Tobias Krawutschke

 

Le foto dell’inaugurazione del Sideways

shapewaysf1.jpg

shapewaysf2a.jpg

shapewaysf3.jpg

shapewaysf4.jpg

shapewaysf5.jpg

shapewaysf7.jpg

shapewaysf9.jpg

shapewaysf10.jpg

shapewaysf12.jpg

shapewaysf21.jpg

shapewaysf33.jpg

shapewaysf34.jpg

shapewaysf14.jpg

shapewaysf37.jpg

 

via NotCot

Paolo

Paolo "Ottokin" Campana

Paolo "Ottokin" Campana. Founder di Bloggokin. A volte grafico. A volte blogger. Giro, vedo gente, mangio cose.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento