Hometown Boy

Yao Hung-i è un nome relativamente nuovo del cinema cinese. Pur avendo realizzato un unico lungometraggio, ha all’attivo diverse pubblicità, cortometraggi e soprattutto vanta la collaborazione con quel mostro sacro di Hou Hsiao Hsien per diversi suoi film. All’edizione del 2011 del Taiwan International Film Festival Yao Hung-i ha vinto il Golden Horse per il miglior documentario con Hometown Boy, dedicato all’arte, i dubbi, le paure, e le goie di Liu Xiaodong.

Ma chi è Liu Xiaodong?

Diplomato alla Central Academy of fine Arts di Pechino – dove adesso insegna – Liu Xiaodong è uno dei maggiori esponenti della pittura contemporanea cinese. Il che non gli impedisce di trasformarsi in attore o direttore artistico nelle restanti 37 ore della giornata. Al centro del suo sguardo, l’uomo inserito nella realtà che lo circonda. Che dell’uomo mostra i segni, le sconfitte e i momenti di trascurabile felicità.
La realtà come prova più visibile e concreta del suo passaggio e della sua esistenza.

Incontrando nel suo cammino il sorridente Yao Hung-i i due hanno deciso di unire i loro sforzi in un progetto comune.

Nasce così Hometown Boy, la storia di Liu Xiaodong, un pittore che sta ottenendo un discreto credito in tutto il mondo da quando ha lasciato la Provincia di Liaoning, nel nord della Cina, a 17 anni, e che ha un’unica grande paura: tornare nel paesino dov’è nato e dove ha vissuto la sua adolescenza, guardare i suoi vecchi amici e trovare, nei loro occhi, un rifiuto di quel che è diventato.
Del “famoso” pittore che adesso è.

Partendo dalla sicurezza delle mura domestiche, unico luogo che Xiaodong ha continuato a frequentare – ma solo una volta l’anno, per la settimana delle feste di capodanno – Yao Hung-i segue il viaggio del pittore alla ricerca di quella parte della sua giovinezza che ormai è diventata altro e la sua necessità di fermarla, dipingendola….

 

A questo punto se vi è venuta la curiosità di saperne di più su questo intrigante film non vi resta che proseguire la lettura del post direttamente dalle parole dell’autore di questo post e del suo sempre interessante blogNontistavocercando” di Mauro Uzzeo che sta seguendo (oltre a questo bel film) anche tutto l’Asiatica Film Mediale di Roma ————–> QUI!

 

Da questo punto in poi potrete solo vedere alcune delle opere di Liu Xiaodong

https://i1.wp.com/www.nontistavocercando.it/wp-content/uploads/2012/10/Liu_Xiaodong_Eating.jpg?resize=584%2C581

https://i1.wp.com/www.nontistavocercando.it/wp-content/uploads/2012/10/transgenders.jpg?resize=585%2C583

Paolo

Paolo "Ottokin" Campana

Paolo "Ottokin" Campana. Founder di Bloggokin. A volte grafico. A volte blogger. Giro, vedo gente, mangio cose.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento