Street Art: Ozmo al Macro

Ozmo, al secolo Gionata Gesi, classe 1975, è stato il primo street artist ad entrare, con una grande opera murale dipinta dal vivo nel Museo del Novecento di Milano,  un artista capace di coniugare con estrema facilità le innumerevoli dicotomie iconografiche racchiuse nelle sue opere, dove riferimenti a culture, epoche, religioni e discipline diverse, si contrappongono fondendosi.

Proprio in questi giorni (dal 26 settembre al 5 ottobre), Ozmo realizzerà un imponente lavoro di circa 20 metri di altezza per il MACRO di Roma, il secondo intervento nell’ambito del progetto Urban Area, ideato per dare visibilità alla Street Art. L’opera sarà realizzata negli spazi della terrazza del museo, da sempre luogo ideale per molti artisti che vogliono misurarsi con pareti, superfici e spazi mai utilizzati. Il titolo, “Voi valete più di molti passeri”, è tratto da un passo del vangelo di Matteo, in cui il Maestro dice: “Nemmeno uno di essi [dei passeri] cadrà a terra senza il volere del Padre vostro. Perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati. Non abbiate dunque paura: voi valete più di molti passeri!” (Matteo, 10, 29-30).

Nello schema che ho pensato per il muro del museo Macro di Roma, tratto da una stampa satirica dell’ottocento”, dice Ozmo, “vediamo una moltitudine di persone schiacciate sotto la piramide del potere alimentata solamente dal valore economico”. La scritta “In Art We Trust” riprende l’epiteto sulla banconota da un dollaro statunitense, dove in questo caso Art sostituisce God. Grazie all’Arte esiste un Valore altro che possiamo fruire scollegato da quello economico? L’interpretazione del dipinto, come la domanda, è lasciata sospesa.

L’opera sarà visibile dal 6 ottobre con accesso a ingresso gratuito.

La lavorazione di Ozmo al Macro

…altre opere di Ozmo

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento