Helvetica Detector


Un progetto davvero interessante e diverso dal solito quello creato da Eunah Kim. Si tratta di un vero e proprio Helvetica Detector, un detector che scansiona le persone che si trovano ad entrare nella stanza 302 della School of Visual Arts dove Kim studia.
Lo scopo del progetto è quello di dimostrare in qualche modo quanto l’Helvetica sia onnipresente nella nostra vita, considerato da più parti come il carattere ufficiale del ventesimo secolo, è stato capace di trasmettere una chiarezza estetica e neutralmente universale come pochi altri caratteri hanno saputo fare nel corso del secolo scorso.
Il servizio è gratuito e gli oggetti raccolti sono sequestrati e messi in mostra proprio per dimostrare agli studenti quanto siamo legati a questo carattere. Un idea artistica al confine con la provocazione di chi (forse) è stufo di vedere l’Helvetica da tutte le parti o di chi invece ne apprezza l’estremo utilizzo e si chiede che mondo sarebbe senza l’Helvetica?

Paolo

Paolo "Ottokin" Campana

Paolo "Ottokin" Campana. Founder di Bloggokin. A volte grafico. A volte blogger. Giro, vedo gente, mangio cose.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento