Rio 2016: le polemiche

Il nuovo anno, ci consegna da subito il nuovo logo delle Olimpiadi di Rio 2016 e la conseguente polemica. Il logo, disegnato dall’agenzia brasiliana Tatil, è al centro di una vera e propria controversia, l’accusa è quella di plagio (o ispirazione) dal logo della Fondazione Telluride. In realtà forse sarebbe molto più corretto dire che entrambi prendono ispirazione da La Danza di Matisse, opera del 1909, di cui esistono ben due versioni e che è stato copiosamente plagiato sotto forma di logo, da qualsiasi associazione culturale del pianeta. Per la cronaca il logo non è più quello disegnato da Ana Soter in fase di presentazione della candidatura e di cui avevamo parlato qui tempo fa e la polemica è stata forse (giustamente) rispedita al mittente e il logo di Rio 2016 è stato ufficialmente presentato con orgoglio dall’Agenzia Tatil che ha vinto la concorrenza di altre centinaia di agenzie grafiche brasiliane, probabilmente il logo non è memorabile, ma è sicuramente molto più appetibile e interessante di quello di Londra 2012.

Paolo

Paolo "Ottokin" Campana

Paolo "Ottokin" Campana. Founder di Bloggokin. A volte grafico. A volte blogger. Giro, vedo gente, mangio cose.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento