Gap New Logo

UPDATE:
Arrivano aggiornamenti da più parti su questa vicenda del nuovo logo Gap! Sono in molti a lanciare l’ipotesi che si tratterebbe di una sorta di crowdsourcing utilizzato come forma publicitaria per il cambio di immagine di questa importante azienda. Diego Zambrano della Ogilvy si è offerto volontario gratuito per sistemare le cose e su Dribble non sono pochi i loghi parodie che stanno comparendo. Idsgn ha contattato i presunti autori del nuovo logo Gap, che sembra sia lo studio Laird + Partners di New York, ma senza ottenere risposta. attendiamo eventuali sviluppi.

E’ un momento di forti polemiche sul re-brand dei loghi, dopo quello del Comune di Roma (di cui torneremo presto a parlare) è ora il turno di Gap che ha recentemente cambiato il proprio logo, sostituendo il classico quadrato Blu con scritta bianca con un classico Helvetica nero molto anni ottanta (ma pur sempre efficace).
Fondata nel 1969 a San Francisco, Gap è uno dei marchi più popolari nel mondo dell’abbigliamento con un fatturato netto di 3,8 miliardi di dollari nel solo 2009, con 1.140 punti vendita negli Stati Uniti e quasi 300 nel resto del mondo. Senza alcun annuncio ufficiale e senza fanfare Gap ha inserito nel proprio sito il nuovo logo (eccolo qui) non dando alcuna specifica su chi, come o perchè ha realizzato questo importante restyling. 

Il nuovo logo a confronto

 

Si è subito scatenata una bufera mediatica, Gap è accusata da più parti di aver distrutto l’immagine dell’azienda, blog come il notissimo Iso50 hanno addirittura lanciato un vero e proprio concorso (scadenza il 13 ottobre) per proporre a Gap dei loghi più decenti e meno buttati li al volo. La Gap ha risposto attraverso una pagina pubblica di Facebook a queste accuse ringraziando pubblicamente quanti si sono interessati a questa vicenda e chiedendogli di rendere pubblici le loro prove di logo, come affermano loro stessi:Grazie per gli l’input di tutti sul nuovo logo! Abbiamo avuto lo stesso logo per più di 20 anni e questo è solo una delle cose che stiamo cambiando. Sappiamo che questo logo ha creato un sacco di polemiche e siamo entusiasti di vedere tanti appassionati dibattiti intorno alla nostra immagine! Tanto è vero che vi stiamo chiedendovi di condividere i vostri disegni. Noi amiamo la nostra versione, ma ci piacerebbe vedere altre idee. Restate sintonizzati per ulteriori dettagli nei prossimi giorni su questo progetto.

Forse nell’ombra si profila uno straordinario caso di viral marketing attraverso l’utilizzo della rete e di un brutto logo messo li apposta? Qui sotto trovate alcune delle prove del concorso indetto da Iso50


Paolo

Paolo "Ottokin" Campana

Paolo "Ottokin" Campana. Founder di Bloggokin. A volte grafico. A volte blogger. Giro, vedo gente, mangio cose.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento