Finalmente iPhone!

Dopo tanto tanto tanto “sussurare” è stato presentato ieri il mio nuovo telefono, l’Iphone… ma il nome sembra essere decisamente riduttivo, copio e incollo qui la sua scheda di Melablog!

Protagonista assoluto, dal punto di vista hardware, è il multitouchscreen, cioè uno schermo sensibile ai tocchi di più dita contemporaneamente. Le dimensioni sono di 3,5 pollici, con una risoluzione di 320×480 a 660 ppi. Sotto lo schermo un discreto e compatto controllo quadridirezionale.

Sul retro si trova una camera da 2 megapixel.

Oltre al tatto l’iPhone ha un altro senso, quella che di definisce “propriocezione”. Attraverso un accelerometro il sistema riconosce se è tenuto in orizzontale o verticale, variando di conseguenza la rotazione dello schermo. Inoltre un sensore di prossimità permette ad iPhone di capire quando è vicino all’orecchio, spegnendo automaticamente lo schermo, per risparmiare energia. Infine un sensore di luce ambientale regole automaticamente la luminosità del display.
La memoria è flash, e sarà disponibile in tagli da 4 o 8Gb.

La connettività è ricca: quad-band GSM, EDGE, wi-fi 802.11b/g e bluetooth 2.0 con EDR. Ma niente UMTS.
Come per i Macintosh: ottimo hardware per un software meraviglioso. Come in molti speravano, su iPhone gira una versione mobile di Os X. Si tratta quindi di un telefono multitasking e solido come uno dei sistemi operativi più apprezzati al mondo.

La scrittura di messaggi o la composizione di numeri avvengono tramite tastiere virtuali, facilmente controllabili con le dita.

La tastiera è predittiva, quindi previene e corregge gli errori, assicurando una semplicità d’utilizzo superiore alle tastiere di un Treo o di un Blackberry.

Come dice Jobs “La killer application è il telefonare”. Il software di iPhone, completamente nuovo e basato su Mac Os, è decisamente intuitivo. Oltre alle chiamate, ovviamente, c’è anche la nuova voicemail, oltre alla mail vera e propria e (ovviamente) gli SMS (con un’interfaccia che ricorda iChat).

iPhone non solo è un telefono, ma anche il primo iPod con widescreen. I controlli sono touch e accessibili senza pennino.

Non solo può essere utilizzato per l’ascolto di musica, ma anche audiolibri, video, show televisivi e film. Questi contenuti possono essere selezionati tramite un’interfaccia simile a quella di iPod (se iPhone viene tenuto in verticale) o a quella di Front Row (con il telefono in orizzontale).

Un altro grande punto di forza è la navigazione internet, attraverso una versione mobile di Safari. Sarà possibile navigare il web vero e proprio, e non siti studiati appositamente per palmari, con grande intuitività, grazie anche alla possibilità di ruotare continuamente lo schermo. Ovviamente per la navigazione si potrà sfruttare il Wi-Fi o l’Edge.

Avanzatissima anche la funzione email, che permette di ricevere messaggi in rich html. Inoltre è possibile usare anche widget del tutto simili a quelle della Dashboard, tra le quali anche una widget con Google Mappe.

Attraverso la widget di Google, ad esempio, è possibile individuare uno Starbucks su una mappa, e telefonargli direttamente da iPhone.

Apple mette a disposizione due accessori originali: cuffie con filo e microfono e una cuffia bluetooth. Quest’ultima è una delle più discrete e compatte presenti sul mercato.

La batteria promette fino a 5 ore di telefonate/video/browsing. 16 ore di musica.
Dimensioni totali: 115 x 161 x 11,6mm

Peso: 135 grammi
Il telefono sarà disponibile negli Usa tra qualche mese, non appena sarà ottenuta l’approvazione dell’ufficio deposto.

Paolo

Paolo "Ottokin" Campana

Paolo "Ottokin" Campana. Founder di Bloggokin. A volte grafico. A volte blogger. Giro, vedo gente, mangio cose.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento