Librerie, Libri ed editoria

Ormai il mio libro è uscito. Questo è chiaro, qualcuno lo ha anche comprato, GRAZIE! da qualche giorno però provo l’irrefranabile desiderio di entrare nelle varie librerie e chiedere se c’è il mio libro.
Mi sento come l’uomo invisibile, il commesso non sa chi sono, non può sapere che sono l’autore, sono in incognito ed è impossibile scoprire la mia identità supersegretissima. I risultati di questa mia indagine, sono a dir poco esilaranti, prendiamone una a campione: LIBRERIA BORRI BOOK dentro la stazione Termini, ci sono stato ben tre volte chiedendo a tre commessi diversi in tre giorni diversi.
IO: Buongiorno, cerco un libro appena uscito si intitola I RACCONTI DEL CAMPETTO..di Ottokin…editore BD
PRIMO COMMESSO: un attimo… (controlla al monitor del computer), NO guardi lo abbiamo terminato e non so quando tornerà.
SECONDO COMMESSO: Scruta avidamente il monitor, lo trova e mi fa… guardi esce il 24 luglio (eh????)
TERZO COMMESSO: No guardi non lo abbiamo e non lo abbiamo nemmeno rodinato.

Fine. Non credo ci sia bisogno di commentare, ma mi chiedo, quando uno va normalmente a chiedere un libro e non ne è l’autore, accade sempre così? misteri Librosi.

Paolo

Paolo "Ottokin" Campana

Paolo "Ottokin" Campana. Founder di Bloggokin. A volte grafico. A volte blogger. Giro, vedo gente, mangio cose.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento